Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le news sulla situazione

Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le news sulla situazione

La mappa aggiornata: l’evoluzione dei contagi


Hanno superato i 600mila i contagi da coronavirus in tutto il mondo. Lo conferma il nuovo bilancio della Johns Hopkins University precisando che i casi finora registrati sono 601.478. Secondo l’ultimo bilancio, i deceduti in tutto il mondo sono 27.862 e i guariti 131.826. I morti in Europa sono più di 20mila.

Al primo posto come numero gli Stati Uniti con 453 i morti nelle ultime 24 ore, un record per il Paese. I casi, secondo i dati della Johns Hopkins University, 115.547, i decessii 1.89 con 104.837 casi. Al posto secondo l’Italia con 86.438 e al terzo la Cina con 81.948. Al quarto posto si trova invece la Spagna con 72.248 contagi. Il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha annunciato un inasprimento delle misure di confinamento: per i prossimi 15 giorni tutti i lavoratori non essenziali dovranno rimanere a casa.

In Francia, oltre 300 morti nelle ultime 24 ore. Grave la situazione nel Regno Unito dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 260 decessi, portando il totale a 1.019. Si tratta dell’incremento di morti più alto dall’inizio della pandemia. In Usa la situazione peggiore è quella di New York dove si sono registrati 728 decessi. Secondo il New York Times, rischia di diventare un focolaio peggiore sia di Wuhan (dove oggi sono tornati i primi treni) che della Lombardia. E mentre in Cina i nuovi contagi arrivano ancora dall’estero. La Russia chiude i confini.

Spagna, record decessi: da lunedì lavoratori a casa

In 24 ore sono morte altre 832 persone: il totale sale a 5.690. Il ministero della Salute di Madrid comunica che i contagiati sono 72.248, i ricoverati 40.630, 4.575 quelli in terapia intensiva e 12.285 i guariti dimessi. Il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha annunciato un inasprimento delle misure di confinamento. A partire da lunedì e per i prossimi 15 giorni tutti i lavoratori non essenziali dovranno rimanere a casa. Gli impiegati saranno in permesso retribuito. “Stiamo raggiungendo il picco della curva. Non si sa ancora esattamente quando ne avremo conferma ma lo stiamo raggiungendo” ha sottolineato in conferenza stampa il direttore del Centro per le Emergenze Sanitarie in Spagna, Fernando Simón.

I contagi giorno per giorno nel mondo

New York peggio di Wuhan o della Lombardia

Ci sono 52.318 casi di coronavirus nello stato di New York, di cui 7.328 in ospedale. Il numero dei morti sale a 728 dai 519 di venerdì, ha detto il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo il quale ha anche annunciato che le primarie di New York per le elezioni presidenziali di novembre saranno rinviate al 23 giugno, erano state originariamente fissate per il 28 aprile. Se il tasso di crescita di casi continuerà ai livelli attuali, l’area metropolitana di New York registrerà un disastro peggiore di quella di Wuhan in Cina o della Lombardia in Italia. Lo afferma il New York Times, secondo cui New York “ha avuto meno successo nell’appiattire la curva a questo punto dell’epidemia rispetto a Wuhan o alla regione Lombardia”. “Naturalmente non è certo garanzia che il trend continuerà. È possibile che il distanziamento sociale rallenti o fermi la crescita di casi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: